LA STRUTTURA

L’Ospedale Cristo Re nasce, per volontà della Congregazione delle Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario, nel 1958 quando ha inizio l’attività come Casa di Cura, presso quella che è ancora l’attuale sede di Roma, in Via delle Calasanziane n. 25. L’incremento della popolazione della zona e la sempre maggior affluenza di pazienti presso il nosocomio resero necessaria la scelta di costruire spazi aggiuntivi, tant’è che nel 1963 venne costruito il padiglione di ostetricia e ginecologia e, nel 1964, una nuova ala. Ulteriori opere di ingrandimento vennero poi effettuate nel 1968 e nel 1992. Con il passaggio delle competenze sanitarie dallo Stato alle Regioni la Casa di Cura, ormai divenuta punto di riferimento per la popolazione romana, cominciò ad erogare i propri servizi in regime convenzionato sotto il nome di “Ospedale Cristo Re”, attraverso la classificazione come “Ospedale Generale di Zona” ottenuta con la deliberazione della Giunta della Regione Lazio n.5981 del 20.12.1977 e, attraverso il medesimo provvedimento, venne provvisoriamente autorizzato ed accreditato all’esercizio di attività sanitarie e socio sanitarie. Con Decreto del Commissario ad Acta n. 360/2014 della Regione Lazio l’Ospedale Cristo Re viene autorizzato all’esercizio e accreditato definitivamente e successivamente con Decreto del Commissario ad Acta n. U00124/2015 della Regione Lazio viene autorizzata la voltura dell’autorizzazione all’esercizio e accreditamento istituzionale dell’Ospedale Cristo Re a favore della Virginia Bracelli Spa, società per azioni del Gruppo GIOMI che da oltre 50 anni svolge la propria attività nel settore dell’ospedalità privata ed opera anche in altre 6 Regioni d’Italia (Lazio, Veneto, Toscana, Puglia, Calabria e Sicilia) nonché in Germania, che dal 1 dicembre 2014 ha acquisito l’Ospedale Cristo Re. Attualmente l’Ospedale “Cristo Re” si suddivide in quattro macroaree Medicina Generale, Chirurgia Generale, Materno-Infantile e Servizi Diagnostici.